8 marzo:eventi e appuntamenti per riflettere sul significato della Giornata Internazionale della Donna

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’8 marzo 2017 alle ore 18,00 presso il Nuovo Cinema Mancini a Monterotondo, verrà proiettato il film Suffragette.

Il film  racconta la storia di alcune donne britanniche che nei primi anni del Novecento lottarono per ottenere, duramente, oltre al riconoscimento sul lavoro, il diritto al voto. Suffragette ripercorre la storia dura delle militanti del primo movimento femminista: tra moltissime complicazioni,  alcune donne furono costrette ad agire clandestinamente, portando avanti la battaglia e la lotta per il riconoscimento del diritto di voto. Le vicende raccontate sono ispirate ai fatti avvenuti tra il 1912 e il 1918 in Inghilterra che portarono difatti all’approvazione nel 1928 della prima legge sul voto alle donne.
Al termine della proiezione del film, si svolgerà un corteo che raggiungerà Piazza Giovanni Paolo II, vicino Piazza del Duomo.
L’evento è stato realizzato con il contributo e il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Monterotondo, con la collaborazione di Casa della Pace Angelo Frammartino, Cinema Mancini e l’organizzazione di Amnesty InternationalMonterotondo, ringraziamo anche Juan Josè Malgarini, referente stampa per Amnesty Monterotondo, Daniel Zagni Lab, ANPI Monterotondo Sezione Edmondo Riva, Il Pungiglione Cooperativa Sociale, Circusnavigando Monterotondo, Folias Cooperativa Sociale, Iskra Coop Sociale Onlus, Il Melograno Monterotondo Centro Informazione Maternità e Nascita.

Anche il Comune di Tivoli aderisce alla Giornata Internazionale della Donna:

Le iniziative dell’istituto VaVe, anche al Santuario di Ercole Vincitore, per la giornata dell’8 marzo 2017:  siti archeologici, musei, aree archeologiche e monumenti statali con ingresso gratuito per le donne. Villa Adriana e Villa d’Este aderiscono all’iniziativa.  “Amabili spoglie. Racconti scritti nei resti femminili’; evento ad ingresso libero, accessibile a tutte le categorie di pubblico, con esame diretto e concreto di resti ossei e corredi funerari femminili.

La campagna romana:

Un 8 marzo diverso, un 8 marzo al mercato contadino composto da agricoltori provenienti dalla Campagna Romana e da artigiani degli antichi mestieri, una bella occasione per gustare gli antichi sapori e il saper fare le tradizioni che stiamo purtroppo perdendo.

Ancora, sempre sul territorio, un 8 marzo con un incontro unico gratuito, grazie ad un istruttore di autodifesa femminile e al sostegno di una psicologa. Tutto questo presso l’associazione culturale e scuola di danza “Danzando” di Fonte Nuova, di Arianna Milazzo, con la collaborazione del maestro, istruttore di arti marziali, Gian Michele Battistini.

Non solo nordest romano ma anche III Municipio di Roma:

A partire dalle 17.30 del giorno 8 marzo, in occasione della “Giornata Internazionale della Donna”, presso la sede Municipale di Piazza Sempione 15, a Montesacro,  si terrà l’evento culturale “La donna nelle arti figurative e nella letteratura”:  l’Associazione Culturale “Dante era un dilettante” presenterà un’esposizione di dipinti e sculture degli artisti Michelangelo Tripi e Donato D’Angelo sul tema della donna nelle arti figurative, il tutto accompagnato dalla lettura di poesie e racconti che illustreranno l’evoluzione della figura femminile nella letteratura.

Voci recitanti:  Maurizio Zijno (Presidente dell’Associazione), Sebastiano Girlando, Alessandro Marini e l’attore di teatro Alessandro Frittella.

Alle 19.00 di questa sera,  la scrittrice Ilaria Palomba presenterà al pubblico il suo libro-antologia di cui è coautrice : “Il mestiere più antico del mondo?”, una interessante opera composta da alcuni racconti sul tema della prostituzione femminile, curata da Marilù Oliva. Testo che vede coinvolti altri scrittori tra cui Dacia Maraini, Maurizio de Giovanni e Romano De Marco. Lo scopo di questo valido progetto è sostenere Telefono Rosa, da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne e a sostegno delle donne in difficoltà, anche in famiglia.

La scrittrice Ilaria Palomba sarà intervistata da Loredana Germani, rappresentante della scuola di scrittura “Omero”. Modera il dibattito Danilo Villani, critico letterario.

Tornando alla Provincia di Roma, questa sera Il Multisale Ariston di Colleferro, con il Gruppo Consulta Donne di Colleferro, Gruppo Consulta le donne di Montelanico, Associazione Culturale Segni onlus e l’antenna di Amnesty International Colleferro-Anagni invitano alla proiezione gratuita del film “7 minuti“, alle ore 20.00.

L’8 marzo è sempre una giornata di riflessione, non di festa. Crediamo nell’approfondimento e nella condivisione, la lotta per la partità di genere è ancora molto lontana, le violenze consumate nel nostro Paese, le discriminazioni nel Mondo, sono ancora troppe, tante. Vogliamo chiudere proprio con il movimento guidato da Emmeline Pankhurst, fondatrice del Women’s Social and Political Union (WSPU), un movimento il cui slogan era “deeds not words” , “azioni non parole“.

Alessandra Paparelli