Asl Roma 5, buoni i dati sulle liste d’attesa. In arrivo nuove assunzioni tra primari, medici, infermieri e Oss

Tivoli, 26 luglio 2018 – 100% per prestazioni Urgenti (U) e Brevi (B), bene anche le Differibili (D). Questo è quanto emerge dai dati ufficiali sul monitoraggio delle liste di attesa (relative al giorno 17 luglio 2018) della Asl Roma 5 e pubblicati anche sul sito aziendale, che danno merito al grande lavoro che la task force incaricata sta portando avanti già da tempo. Le urgenze (U) e quelli richiesti a 10 giorni (B) sono, infatti, stati garantiti al 100%.
In tema di assunzioni, poi, sono al via le procedure degli avvisi per mobilità nazionale, per titoli e colloquio, ai fini della copertura a tempo indeterminato di 3 medici di Anestesia e Rianimazione, 1 di Cardiologia, 1 di Medicina Interna, 1 di Neuropsichiatria Infantile, 1 di Ortopedia e Traumatologia, 4 Infermieri e 1 Operatore Socio Sanitario.
Ha già preso servizio il nuovo Primario del Pronto Soccorso di Palestrina e sono in corso le procedure per definire i primariati per “Ortopedia” presso l’ospedale di Colleferro, per la “Radiodiagnostica Aziendale” e “Anestesia e Rianimazione” di Tivoli.
TEMPI DI ATTESA
Nel dettaglio emerge che nella data presa ad esame i tempi richiesti a 72 ore (U) e quelli richiesti a 10 giorni (B) sono garantiti al 100% . I tempi richiesti a 30 e 60 giorni differibili (D) sono garantiti con le percentuali riportate (molte al 100, 80 e 70%). Si continua a lavorare per azzerare quelle fuori tempo che sono in percentuale basse.
Molto è stato fatto e molto è ancora da fare – commenta il Commissario straordinario, Giuseppe Quintavalle – Sulle liste d’attesa i risultati si cominciano a vedere. In tema carenza di personale e nuove assunzioni si sta portando avanti un’azione di riorganizzazione e razionalizzazione delle risorse parallelamente all’assunzione di nuovo di personale. Questa è un’Azienda vasta e con necessità eterogenee, che ha la fortuna di poter contare su grandi professionalità e personale appassionato, per questo motivo necessita di un’azione programmatica importante alla quale stiamo già lavorando”.
Ufficio Stampa Asl Roma 5