Catene e lucchetti al Teatro Imperiale:“Se volete il teatro pagate l’affitto, altrimenti andate fuori”

dscn7742Quando tutti i problemi sembravano essersi appianati, per il Teatro Imperiale sono improvvisamente sorti di nuovo problemi proprio alla vigilia del secondo appuntamento programmato per la stagione teatrale 2016/2017.

Gennaro D’Avanzo e Anna Greggi, i due direttori del teatro hanno trovato le porte d’ingresso dell’Imperiale chiuse con catene e lucchetti. Motivo: il mancato pagamento di duemila euro per l’affitto del teatro. L’iniziativa di sbarrare le porte, a quanto è dato sapere, non è partita dal Commissario Marani, ma dall’Area V Pubblica Istruzione e Cultura,  dirigente Corrado Cardoni. “Se volete il teatro pagate altrimenti andate fuori”. Un “aut aut” che ha indotto Gennaro D’Avanzo a fare in tutta fretta un bonifico con i duemila euro, nonostante l’Associazione San Babila da lui presieduta vanti un credito consistente, ancora da saldare, con l’amministrazione comunale per la scorsa stagione.

Problemi che andranno affrontati e risolti nel prosieguo immediato se si vuole salvare la stagione già programmata.

Lo spettacolo “Minchia signor tenente” in programma per sabato 12 e domenica 13 novembre si farà, questo anche a garanzia dei 400 abbonati.

Red