Fonte Nuova: Arrestate 4 persone per spaccio dai Carabinieri della Compagnia di Monterotondo

Fonte Nuova (RM) – Nell’ambito di mirati servizi di contrasto al fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo al comando del Cap. Salvatore Ferraro, hanno arrestato negli ultimi giorni quattro persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari della Stazione di Mentana, impegnati in specifici servizi in località Tor Lupara, hanno fermato un 25enne di Sant’Angelo Romano e una 43enne di Colleverde di Guidonia mentre cedevano una dose di cocaina ad un giovane. La successiva perquisizione personale consentiva di sequestrare un’ulteriore dose di cocaina e altri grammi di hascisc, nonché 300 euro in contanti.

In una successiva operazione, personale della Stazione di Mentana arrestava un 27enne di Fonte Nuova, già noto alle FF.PP., mentre in una traversa di via XXIV Maggio, a bordo della sua autovettura, cedeva un involucro di 6 grammi di hascisc ad un giovane consumatore. La successiva perquisizione veicolare consentiva di sequestrare 3 dosi di cocaina e 6 di hascisc, nonché 200 euro in contanti.

Nell’ambito dei medesimi servizi di controllo del territorio, i carabinieri del Nucleo Operativo hanno fermato un 24enne di Tor Lupara mentre in via Nomentana veniva sorpreso a cedere una dose di cocaina ad un giovane del posto.

I quattro soggetti, tratti in arresto, sono stati tradotti in regime di arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

_______________

In un’altra operazione, nell’ambito di predisposti servizi di contrasto ai reati predatori, sempre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo  hanno arrestato un 17enne ed un 16enne di origine romena, già noti alle forze dell’ordine, per furto ai danni di un bar del centro.

All’alba, i militari hanno sorpreso in via Calatafini i due giovani mentre trasportavano un distributore automatico di giochi, asportato poco prima dal vicino bar “Roma”, sito nell’omonima piazza, dopo che gli stessi avevano forzato la porta di ingresso.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, mentre i due minori sono stati arrestati e tradotti presso il centro di accoglienza di via V. Agnelli di Roma a disposizione dell’A.G. per i minorenni.

Red