Fonte Nuova: Carboneria Letteraria, sabato 21 incontro con l’autrice Simona Baldelli

La scrittrice Simona Baldelli

Gli uomini erano i padroni del mondo, perchè le donne li lasciavano fare”, “la vita per le femmine era una specie di teatro, gli uomini stavano sulla scena e loro sotto, ad applaudire”.

Sabato 21 gennaio 2017, la libreria NonSoloCarta di Fonte Nuova con la Carboneria Letteraria di Daniela De Luca, presenterà un pomeriggio di lettura, di partecipazione, di incontro con l’autrice:  la scrittrice Simona Baldelli, autrice del premiato libro “Evelina e le Fate”, presenterà alle ore 17.00 il suo ultimo romanzo “La Vita al Rovescio“, edizioni Giunti.

Caterina era nata alla rovescia, donna ma differente e speciale, nata a rovescio.

La trama: il linguaggio, un punto di partenza ma spesso anche un punto di arrivo. Un personaggio realmente esistito, visto con gli occhi della protagonista; una giovane ragazzina che si scopre improvvisamente attratta “dalle femmine”, in un mondo dominato “dai maschi”.  Romanzo di passione, di attualità, di cultura, un romanzo di avventura e di ricerca profonda dentro il proprio “io”.  Basta cambiare panni, vestire quelli maschili ed il mondo si spalanca in “insospettabili” occasioni di piacere ma anche di accettazione totale del proprio essere, di “riconoscibilità sociale“.  Caterina dunque, si  “trasforma”, assume panni maschili.

L’autrice ripercorre la vita avventurosa di una coraggiosa donna nella Roma del ‘700, vissuta realmente nel 1735, ragazzina 14 enne che scopre improvvisamente l’innamoramento per le donne; un doloroso cammino nella Storia e tra la censura sociale, un percorso non facile ai tempi ancora della Santa Inquisizione; quali opportunità per la ragazza, quale la sua vita, l’accettazione sociale, come inventarsi una vita nuova? Temi sempre profondi e quanto mai attuali.

Dopo “Evelina e le fate” (2013) e “Il tempo bambino” (2014), con “La vita a rovescioSimona Baldelli ha realizzato un  romanzo di avventura in cui i temi dell’emancipazione femminile e dell’identità sessuale “si fondono” in un universo “picaresco“, avvincente, avventuroso, “mosso da un sottile erotismo“.

Perchè picaresco? Cosa intendiamo per “picaresco”?

La narrazione “autobiografica” del protagonista, dall’infanzia alla maturità. Andiamo con la memoria al “Lazarillo de Tormes”, da cui il film “I picari” del grande Mario Monicelli, fino al Don Chisciotte: un mondo che stava dando l’addio ai valori cavallereschi di giustizia e onore lasciando spazio agli ascendenti valori come l’adattibilità e l’ingegno.  “Picaro”, un adorabile avventuriero.

Le battaglie di oggi hanno radici molto lontane:

La vita al rovescio“, è un delicato e avvincente romanzo che merita attenzione e ci impone una profonda riflessione, un messaggio dirompente contro la discriminazione omosessuale femminile, contro i pregiudizi, che ancora, nella società attuale, vengono vissuti nei confronti della diversità sessuale . La libera espressione dell’ amore, scevra da barriere ideologiche e culturali, imposte da preconcetti e sovrastrutture sociali che resistono ancora ai giorni nostri.

Si ringraziano:

Carto-libreria Nonsolocarta con Maurizio Di Claudio

Carboneria Letteraria con Daniela De Luca

Alessandra Paparelli