Giornata Internazionale contro la Violenza alle Donne: Roma, Fonte Nuova, Tivoli si mobilitano

La Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne si tinge ancora di rosso sangue.

Ancora una donna 0uccisa, una madre, una moglie, una fidanzata, una compagna: l’elenco è incessante, senza tregua, è una guerra.  Ancora una madre ammazzata. Ha strangolato e ucciso la compagna al termine di una lite ad un giorno dalla ricorrenza della giornata contro la violenza delle donne. E’ successo mercoledì in tarda serata in Brianza, dove un uomo di 56 anni ha strangolato la compagna con la quale viveva, madre dei suoi figli, al termine di una lite.  A perdere la vita stavolta è stata Elizabeth Huayita, 29 anni, madre di due bimbi piccoli.

Quando finirà questa mattanza verso le donne? L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza ed ha invitato tutti i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG ad organizzare eventi, progetti, attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in questo giorno. Una presa di coscienza, dunque, “planetaria”, perchè questo preoccupante e terrificante problema pare non avere sosta.

dscn7830
Il convegno di Tivoli contro la violenza sulle donne Una panoramica degli intervenuti al convegno
dscn7828
Il convegno di Tivoli contro la violenza sulle donne L’intervento del Direttore della Asl Rm 5 Dr Vitaliano De Salazar

Ricordiamo, tra le tante iniziative della giornata odierna, quella di stamani: un convegno della ASL RM 5 , dedicato alla violenza sulle donne, tenutosi presso la Sala Meeting dell’Hotel Torre Sant’Angelo a Tivoli; un importante dibattito-convegno, tra le varie manifestazioni ed iniziative di oggi , 25 novembre data simbolica. Una giornata di lavoro e riflessioni – questa del convegno a Tivoli –  dedicata alla violenza sulle donne, alla violenza di genere, tra interventi di esperti e racconti di una dura e difficile quotidianità.

Anche la scuola mobilitata:

Nella giornata di oggi, in numerosi  istituti superiori e licei di Roma e Provincia, si è parlato di violenza sulle donne e violenza di genere; sono stati organizzati dibattiti e momenti di confronto; presso la sede aggregata di Via 2 giugno, dell’Istituto Superiore di Istruzione Frammartino, di Fonte Nuova, le ultime due ore di lezione di questa mattina sono state dedicate a temi, testi di poesia, letteratura, pensieri e riflessioni tra studenti e corpo docente. La giornata di oggi è stata fortemente voluta dalla dirigente scolastica, Prof.ssa Giuliana Vazza e dalla coordinatrice, Prof.ssa  Caterina Gualaccini, unitamente a tutto il corpo docente, con un ringraziamento particolare anche alla Prof.ssa Dezio, orientamento funzionale. Tutto il corpo docente dell’Istituto Frammartino di Fonte Nuova si è unito con grande empatia, insieme con i giovani studenti stessi, mostrando grande sensibilità ed attenzione  verso questo preoccupante fenomeno, dilagante.

25-novembre
Giornata Internazionale contro la Violenza alle Donne

“Non una donna in meno, non una morta in più”

Spesso, dalle cronache, Susana Chávez, parlava così.  La poetessa  messicana – attivista per i diritti umani – che spese gran parte della sua vita per denunciare i femminicidi che hanno reso tristemente nota Ciudad Juárez, sua città natale e dove, nel 2011, appena 36enne, ha trovato la morte con una fine orribile: mutilata e uccisa con tutta probabilità purtroppo a causa della sua stessa battaglia.

25 novembre, giornata internazionale contro la violenza di genere, contro la violenza sulle donne e sabato 26 novembre, manifestazioni in tutta Italia:

Sabato 26 novembre –  Roma sarà attraversata da un grande corteo che porterà tutte le donne presenti a “gridare alle Istituzioni la propria rabbia ed a rivendicare la voglia di autodeterminazione” – “La violenza non è maschile ma è di Stato”.  Questo l’appello  di lancio della manifestazione che partirà da Piazza della Repubblica alle ore 14.00.

La manifestazione di domani, sabato 26 novembre, è indetta in concomitanza con la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne che cade appunto oggi 25 novembre.