Guidonia: il faccia a faccia tra i candidati sindaci al ballottaggio. Giovedì alle 11 nuovo confronto organizzato dalla Cgil al bar Lanciani

Faccia a faccia per Guidonia. Ultime ore in vista del ballottaggio di domenica 25 giugno 2017 per le amministrative, il rinnovo dei Consigli Comunali.

Reduci ieri, 20 giugno, dal confronto diretto al Parco dei Frutti, La Terrazza – Guidonia, i due candidati sindaci al ballottaggio per il Comune di Guidonia , Michel Barbet per il M5s e Emanuele Di Silvio per il PD, si ritroveranno nuovamente faccia a faccia presso il Bar Lanciani, in viale Roma,1 a Guidonia, ore 11.00. L’evento di giovedì 22 giugno 2017 è stato organizzato dalla CGIL per un confronto diretto, leale ma infuocato sulle proposte per  legalità, sviluppo, lavoro e occupazione sul territorio del Comune di Guidonia.

L’iniziativa vuole essere una occasione di confronto tra i due candidati al ballottaggio sui temi che la CGIL, e il mondo del lavoro, ritiene necessario affrontare nella prossima consiliatura”, apprendiamo dal comunicato stampa.

Alla conferenza stampa sarà presente Luigi Cocumazzo, Segretario Generale CGIL Rieti-Roma Est -Valle dell’Aniene.  I cittadini sono invitati a partecipare.

Nel tardo pomeriggio di martedì 20, invece,  i due candidati alla poltrona di primo cittadino al Comune di Guidonia, Michel Barbet candidato M5s e Emanuele Di Silvio, Partito Democratico più liste civiche, si sono confrontati su 10 domande, più tre domande poste dai colleghi giornalisti e direttori.

Guidonia: una città ferita da ricostruire:

Il punto caldo, caldissimo, quello dei rifiuti: tutto si snoda intorno all’Inviolata. Emanuele Di Silvio aveva insistito sul tema dei rifiuti, scrivendo recentemente a Barbet, l’avversario del M5s,  chiedendogli di “non negare l’evidenza“. Michel Barbet ha risposto anche ieri davanti a pubblico e giornalisti che “nella città di Guidonia, Roma non può portare rifiuti: la discarica dell’Inviolata è chiusa”.

Sociale, infrastrutture, emergenza rifiuti, Tmb, assegnazione case popolari, valorizzazione risorse, piano di rientro ed equilibrio, macchina amministrativa, cultura, giovani.  Non abbiamo notizia della squadra dei rispettivi candidati, non si è infatti parlato di assessori possibili.  “La squadra è formata dai consiglieri che avete votato”, risponde Emanuele Di Silvio “la squadra di governo la creeremo condividendola con loro”, per questo abbiamo deciso di non presentarla prima”, “il potere lo ha il popolo”.   Risponde alla stessa domanda Michel Barbet “la squadra deve essere formata da persone competenti, in linea con i progetti del movimento politico; stiamo cercando persone molto competenti che conoscano il territorio, avendo già raccolto curriculum e riservandoci altri due giorni per comunicarlo. E’ importante che Sindaco, consiglieri e Giunta lavorino in sintonia e bene”.

Un appello per un voto non “contro” ma a favore del cambiamento per Guidonia,  per tentare di superare la rassegnazione e il forte astensionismo che ha portato moltissimi cittadini a non votare.

Ha moderato l’incontro Domenico Sommella, Movimento Italiano Disabili.

Siamo a metà dell’ultima settimana di campagna elettorale e il confronto pubblico, tra la gente e gli addetti ai lavori, diventa dunque  “l’arena” della sfida all’ultimo voto. Appuntamento dunque, per il secondo faccia a faccia tra i candidati Sindaco, giovedì ore 11 giugno: si daranno “battaglia” presso il Bar Lanciani, Guidonia.

Alessandra Paparelli