La messa in sicurezza e il completamento della Nomentana Bis: Qui Ora Donna e il Comitato Cittadini di Fonte Nuova organizzano una raccolta firme

Qui Ora Donna e il Comitato Cittadini di Fonte Nuova presenteranno un’istanza, con allegata una raccolta firme (già avviata tra i cittadini dei comuni di Fonte Nuova, Guidonia Montecelio e Sant’Angelo Romano) al Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Virginia Raggi e al Vicesindaco Fabio Fucci, delegato alla viabilità, per richiedere con estrema urgenza  la messa in sicurezza della Nomentana Bis e la riapertura del procedimento   per la costruzione del tratto di strada mancante fino alla Centrale del latte, sospesa nel 2014.

Tante le motivazioni denunciate nell’istanza che verrà presentata alla Raggi e al Vice Sindaco di Area Metropolitana, Fabio Fucci: in primis, la sicurezza. Infatti, sin dalla sua apertura, sulla Nomentana Bis si sono verificati numerosi incidenti anche gravi con vittime (ben tre con morti negli ultimi 15 giorni).  Non esistono dissuasori per delimitare la velocità e la strada di notte è scarsamente illuminata. Non ci sono barriere di sicurezza e si registra spesso il pericoloso attraversamento di animali nella carreggiata. Al mattino, in uscita verso Roma e alla sera, con il rientro, il traffico dovuto al pendolarismo crea ingorghi con file chilometriche causate dalla strozzatura per il mancato prolungamento del tratto fino alla Centrale del latte.  

Il completamento con la costruzione del tratto mancante, permetterebbe uno scorrimento più fluido e una forte riduzione del traffico. Ricordiamo che nel 2014 fu il Mibact (Ministero dei Beni Culturali) a porre il veto su quel tratto per il completamento della bretella, in base al Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR).

Nell’istanza viene rimarcato il fatto che in tale Conferenza gli enti preposti (i Comuni interessati), non considerarono il fatto che bisognava costruire soltanto un tratto di meno di 1 km.  Inoltre, in materia di competenze tra Stato e Regioni,  nonchè ai sensi dell’art. 9 della Costituzione, è preminente l’interesse  nazionale  e quindi quello viario per tutti i Comuni del nordest Lazio, sul PTPR.  Il blocco stradale mattutino e serale di cui abbiamo parlato sopra, provoca anche inquinamento ambientale con i fumi di scarico delle autovetture in coda per ore, che va ad incidere negativamente sulla qualità dell’aria dei Comuni di Fonte Nuova Guidonia nelle circoscrizioni di Colleverde e Marco Simone.

Per ultimo va ricordato che si sono spesi già  centomila euro di soldi pubblici per progettazioni e indagini archeologiche e che questa opera diventa fondamentale per le necessità di scorrimento viario che si creeranno nel 2022  con  la manifestazione internazionale di golf  Ryder Cup, che si svolgerà nel Golf Club Marco Simone , dove è previsto un afflusso di oltre 300.000 persone.

Gli organizzatori tra qualche giorno comunicheranno i punti di raccolta a cui fare capo per restituire i fogli delle firme raccolte. Fanno appello affinchè ci sia la massima condivisione, non soltanto nel Comune di Fonte Nuova ma in tutti i Comuni interessati.

Alessandra Paparelli