La scomparsa di Laura Biagiotti: questa mattina i funerali nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma

Si sono svolti questa mattina i funerali di Laura Biagiotti nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma.

Fuori dalla chiesa una moltitudine di corone di fiori. Su un cartellone di saluto c’era scritto “Ciao Laura, ne avrai da fare in Paradiso perché tutti vorranno cambiare look”.

Tra i vip presenti Renato Balestra con la figlia, le sorelle Fendi, Stefano Dominella e Guillermo Mariotto ma anche figure del mondo dello sport come Nicola Pietrangeli. «La moda sembra una cosa effimera in realtà la moda è tanto lavoro. Chi se ne sta andando è una grande lavoratrice». Così ha risposto lo stilista Guillermo Mariotto ai giornalisti. Francesco Rutelli, ex sindaco di Roma rivolto ai giornalisti presenti, ha ricordato come Laura Biagiotti amava Roma ed era innamorata della sua città. Finanziò il restauro della cordata michelangiolesca al Campidoglio e poi volle rifare le fontane di Piazza Farnese.

Fiori bianchi ovunque, un panno “bianco Biagiotti” ricopriva anche la sua bara. Una corona di fiori, sempre bianchi, precedeva la bara, con appresso una sua grande fotografia in bianco e nero incorniciata di rosso. Il bianco e il rosso, erano anche i colori che indossava la figlia Lavinia che, con al collo una sciarpa tricolore, ha avuto la forza di recitate un brano del Vangelo – versetto 14-17 del Vangelo secondo Giovanni -. A fine cerimonia due interventi, quello della sua amica Paola Cacianti, giornalista Rai e quello di Giovanni Malagò che ha voluto ricordare l’impegno della Biagiotti anche nello sport italiano. A celebrare la funzione religiosa, don Franco, l’ex parroco di San Lorenzo in Lucina, che segue la famiglia da quando Lavinia era piccola.

Laura Biagiotti è morta all’ospedale Sant’Andrea di Roma, dove era stata ricoverata mercoledì sera in terapia intensiva in seguito all’arresto cardiaco che l’aveva colpita nella sua residenza di Guidonia.

E Guidonia, alla quale Laura era legata da un affetto profondo, con la sua scomparsa perde una sua cittadina illustre, che lascerà per sempre un vuoto incolmabile.

La redazione di Colibrì News, facendo suo il pensiero dei suoi lettori, esprime le più sentite condoglianze alla figlia Lavinia.

Ang.Scip.