Montecelio: Il colle di Monte Albano

L’abitato di Montecelio sorge su due colli: il più alto, dove è arroccato il paese dominato dai resti del castello, e Monte Albano del quale forse pochi conoscono la storia. 

L’altura mostra tracce di frequentazione molto antica, infatti sulle sue pendici dovevano essere collocati abitati di capanne riferibili al bronzo finale (X-IX sec. a.C.), come documenta il rinvenimento di alcuni vasi utilizzati per cucinare e conservare cibi e bevande, tra cui spicca un grande dolio decorato con svastiche.

Meglio conosciuta e documentata è l’occupazione di età medievale quando fu edificato un villaggio fortificato, il Castrum Montis Albani (XI sec.), ad opera della famiglia Crescenzi di Sabina, la stessa che circa un secolo prima aveva fondato il vicino Castrum Monticellorum (X sec.). L’abitato su Monte Albano, come ricordano le fonti, doveva essere costituito da un piccolo borgo, una rocca e una chiesetta, i cui ruderi erano ancora visibili nel XVII secolo. Resti murari del castrum medievale furono individuati negli anni ’90, in seguito a lavori di sbancamento che purtroppo ne hanno causato la parziale distruzione.

Agli inizi del 1200, dopo varie vicende, il centro passò in proprietà del monastero di S. Paolo fuori le Mura sotto il quale resterà per due secoli fino a quando, venduto alla famiglia Orsini e riassorbito dal più importante feudo di Monticelli (1436), decadrà rapidamente.

La sommità della collina, da cui si gode un magnifico panorama, è oggi interamente occupata dalla chiesa e dal convento settecentesco di S. Michele Arcangelo, abitato dai frati fino al 1873. Il vasto complesso, storicamente e architettonicamente tra i più interessanti del territorio comunale, è circondato da un bellissimo giardino pubblico, attualmente non accessibile e in stato di abbandono.

Nelle sale dell’ex convento francescano ha sede il Museo Civico “Rodolfo Lanciani” che espone, oltre al noto gruppo scultoreo della Triade Capitolina, una cospicua collezione archeologica.image1

A S. Michele Arcangelo è dedicata la festa che si tiene ogni anno l’ultima domenica di Settembre e che vede nella funzione religiosa celebrata nella chiesa di Monte Albano e nella sfilata degli abiti tradizionali dell’antico borgo il suo culmine

(info: www.prolocomontecelio.it).

B.G.