Norcia ed Amatrice: salvati Terremoto e Luna, i nostri amici a 4 zampe

Ci sono piccole storie di umanità, accanto alle grandi storie ed ai grandi eventi.  Anche dopo una tragedia come quella del terremoto, piccoli segnali di vita, di ripresa, ci fanno sperare e pensare che la vita vada vissuta completamente e nella sua interezza.

Ancora salvataggi e ricongiungimentiterremoto-cani-salvati

Possiamo dire come la Fenice che rinasce dalle proprie ceneri, c’è una rinascita per un cucciolo di border collie, trovato tra le macerie di Castelluccio di Norcia, dopo il violento sisma del 30 ottobre scorso. Una notizia che farà piacere a piccoli e grandi, ai tanti nostri amici amanti degli animali. Il border collie è una razza intelligentissima, molto brillante ed agile, con spiccate attitudini al lavoro, dedito alla compagnia ed alla collaborazione con l’uomo: ideale per le prestazioni che saranno richieste nella fase di addestramento nelle diverse utilità che ne faranno richiesta.  I Vigili del fuoco e la Protezione animali hanno salvato infatti un cucciolo di cane fra le macerie del terremoto ed   il padrone lo ha regalato ai pompieri perché ne facciano un cane da soccorso.  La storia di questo piccolo cucciolo, ormai un eroe a modo suo, è davvero incredibile. Il cagnolino è stato chiamato Terremoto.  Un modo molto dolce di esorcizzare la paura, la tragedia, il dolore e la perdita che ogni sisma così violento trascina con sè. terremoto

Questa storia simpatica viene riferita in un comunicato dall’Ente nazionale protezioni animali, che a Norcia (come anche ad Amatrice) si occupa di soccorrere gli animali colpiti dal sisma. Enpa collabora con la protezione civile ed i vigili del fuoco, salvando centinaia di animali.

L’ente Empa, in particolare il Nucleo Cinofilo dei VVF della Toscana, ha deciso quindi di adottare il cucciolo di Castelluccio di Norcia, paese isolato che è stato raggiunto solo dopo vari tentativi durati due giorni,  a causa dell’impraticabilità delle strade.  Tra le altre belle storie a lieto fine, nella tragedia del sisma, ci sono piccoli pelosi fortunati, come la gattina Luna, estratta da una cantina buia di Amatrice ed adottata da un carabiniere.

La vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano. Trovo che più una creatura sia indifesa, più abbia il diritto ad essere protetta dall’uomo, dalla crudeltà degli altri uomini.”
(MAHATMA GANDHI) .  Possiamo dire davvero che in situazioni di emergenza, si rivela il lato umano di ogni singolo individuo

Un piccolo ed importante dato per gli amici animalisti

Il Punto Veterinario Avanzato dell’Enpa continua ad essere un punto importante e molto attivo a Norcia:  infatti finora sono 912 gli animali assistiti dalla Protezione Animali in tutta l’area del sisma ai quali sono stati forniti cibo, medicinali, antiparassitari, assistenza e cure veterinarie: animali che Enpa ha recuperato, soccorso e salvato.

Sono 158 gli animali accuditi dei veterinari (molti dei quali in emergenza) al Punto Veterinario Avanzato Enpa di Norcia. Di questi, 59 sono cani (tre di loro, trasferiti in clinica a causa delle loro condizioni), 63 gatti, 10 tartarughe, 13 galline, 1 criceto, 2 oche, 1 riccio, 4 pappagalli e 5 canarini.

I ricongiungimenti effettuati sono finora settantotto.

Alessandra Paparelli