Nuova linea della Sap dalla stazione di Guidonia per il ritorno a casa dei pendolari: l’annuncio fatto dal responsabile Massimo Egidi

DSC03744Ad essere felici saranno sicuramente le centinaia di pendolari che tornano in treno a Guidonia la sera, dopo una giornata di lavoro e potevano disporre dell’ultimo bus SAP delle ore 16.50 per tornare a casa a Setteville e Marco Simone. Orario di sicuro ben poco comodo per quanti lavorano nella capitale e proprio non ce la fanno a prendere il treno che parte da Tiburtina alle 16.30. Ora sarà istituita una nuova corsa: Stazione FS – Piazza Trilussa a Setteville; partirà in corrispondenza del treno in arrivo a Guidonia alle 18.18. Lo ha comunicato il responsabile SAP Massimo Egidi nel corso di un incontro richiesto dagli attivisti del M5S di Guidonia Montecelio che, come cittadini, erano frequentatori abituali  della commissione comunale che si occupava, prima che decadesse la Giunta, di Trasporto Pubblico Locale.

<<Abbiamo richiesto un incontro a Egidi – spiegano i pentastellati Claudio Cos e Michel Barbet – per dar seguito agli studi e alle nostre proposte sulla razionalizzazione del servizio che avevamo fatto durante lo scorso anno e per cercare di capire come la SAP volesse utilizzare i KM aggiuntivi concessi dalla Regione Lazio . Avevamo suggerito di rivolgere, come priorità, maggiore attenzione per il trasporto dei pendolari e il nostro suggerimento sembra sia stato ben accolto>>.

Nel corso dell’inconDSC03761tro si sono analizzate anche altre situazione dove il servizio già esistente potrebbe essere migliorato. Per esempio l’uscita dei ragazzi dalle scuole superiori ubicate al bivio di Guidonia: il Majorana, il Volta e il Pisano. Non esistendo un coordinamento tra gli istituti sull’orario di uscita,  si assiste spesso a situazioni nelle quali il bus non riesce ad accogliere tutti gli studenti diretti verso Guidonia, mentre magari altri bus passati poco prima trovavano le fermate in corrispondenza degli istituti semideserte. Si sta pensando di organizzare un tavolo di lavoro con i dirigenti scolastici in modo da consentire di coordinare l’uscita di tutti gli studenti nei tempi giusti in coincidenza con il passaggio dei bus.

Gli attivisti hanno anche evidenziato alcune situazioni di difficoltà della SAP, come quella che riguarda il bus proveniente da via Palombarese, che per entrare in via Tacito, si trova a dover affrontare una curva, piuttosto brusca e in discesa, completamente al buio, compromettendo la sicurezza di viaggiatori e pedoni. Il M5S inoltrerà  una richiesta ai Lavori Pubblici per illuminare meglio l’incrocio installando dei lampioni.

Red.