Ricorso M5S sul concorso: Come stanno le cose.

Schermata del 2016-06-10 18-41-17<<Il ricorso non è stato respinto nel merito, come qualcuno vuol fare intendere, ma è stata solo riconosciuta la sussistenza della giurisdizione del giudice ordinario anziché al TAR. Sono andato a vedermi la sentenza citata da un giornale locale, e mi sono trovato davanti un provvedimento contro l’esercizio abusivo di un BAR a Roma. E’ evidente che gli autori ne sono noti frequentatori, e ci saranno rimasti male>>.
Effettivamente, andando sul sito del TAR e cercando tra le sentenze, quella segnalata dal giornale (110/2016) si raggiunge un provvedimento su una querelle tra il Comune di Roma e un gestore di drugstore aperto tutta la notte).

E’ divertito ma categorico Sebastiano Cubeddu, capogruppo del Movimento 5 Stelle mentre commenta con gli attivisti l’articolo apparso sulla stampa locale sia in formato cartaceo (“hanno anche speso soldi per stampare queste sciocchezze”, commenta ancora Cubeddu) che web, nel quale ci si riferisce ad una bocciatura nel merito del ricorso presentato dal Movimento 5 Stelle sul concorso che portò all’assunzione di 2 dirigenti a tempo determinato, entrambe già dipendenti dell’amministrazione, viziato secondo i proponenti dell’azione legale, di profili di illegittimità.

Conclude Sebastiano Cubeddu: <<Evidentemente la ricerca di sentenze non è il loro forte!!>