Sebastiano Cubeddu: E’ insopportabile l’incoerenza politica del candidato del PD Aldo Cerroni alla Camera dei Deputati

Riceviamo e pubblichiamo questa considerazione dal candidato alla Camera dei Deputati per il M5S Sebastiano Cubeddu

“Il candidato del PD Aldo Cerroni è come le mosche. Queste vengono descritte dal grande Eduardo De Filippo come “Esseri piccoli, ma insistenti!” (cit.Uomo e Galantuomo).

Quelle che ti seguono dal mercato alla posta e dalla piazza fino a casa, quando fa molto caldo. Insopportabili! Ma in questo caso mi tornano utili per descrivere la ricerca assidua di una candidatura da parte di Cerroni (peraltro proprio di recente bocciato come candidato sindaco).

Una mosca politica trasformista evidentemente, perché prima l’abbiamo visto consigliere comunale di centro sinistra, poi consigliere comunale ed alfiere del governo Rubeis nel centro destra, nonché Presidente del consiglio nel peggior governo della storia di Guidonia Montecelio. Una Città la cui immagine, che dopo arresti e scandali, è stata irrimediabilmente lesa.

Oggi si presenta come candidato del PD, ma già al suo primo post su facebook ci tiene a precisare di aver firmato come “indipendente” nella lista del PD e di essere slegato dalle logiche di partito.

Cerrono, Cerroni…ma che fai, ti candidi con il PD e dici di essere tutt’altro? Forse ti vergogni di dire che sei il candidato del PD? Beh , è comprensibile!

Del resto il PD in questi anni, non solo ha contribuito a dare un’immagine deteriore della politica italiana e, guardando al territorio, al malgoverno della Città dell’aria, ma anche (insieme al centro destra) a regalare a tutti i cittadini l’impianto per il trattamento biologico (Tmb) dei rifiuti all’Inviolata, Parco Naturale Archeologico istituito con L.R. n. 22/1996. Per non parlare poi del piano rifiuti di Zingaretti dal quale emerge una Guidonia Montecelio polo dei rifiuti del Lazio.

Non credo proprio che un politico così possa rappresentare “civismo”, uno che si proclama indipendente e civico e poi si insinua in ogni poltrona messa a disposizione dai partiti, tanto di destra quanto di sinistra. E andiamo!

Gli elettori non sono ciechi e conoscono bene il significato della parola “COERENZA”!”

Sebastiano Cubeddu