Si infiamma il panorama politico in vista delle elezioni: Intervista a Sebastiano Cubeddu (M5S).

Anche se non c’è ancora una data e la certezza di poter andare ad elezioni, per Guidonia Montecelio si infiamma il dibattito politico a pochi mesi dalle amministrative della prossima primavera.

Nel centrosinistra associazioni, liste civiche e sedi di partito che sembrano feudi personali, banchetti stradali annunciati in pompa magna e poi annullati di sottécchi, primarie interne ma col fantasma del candidato esterno, colpi di scena che non stupiscono nessuno.

A destra, invece, l’esplosione atomica della vecchia maggioranza potenziata dai 42 milioni di debito ha causato mutazioni genetiche tali che farlocche verginità politiche e revisionismo storico sembra abbiano contagiato tutti gli ex consiglieri.

Silenti ma all’apparenza compatti e determinati, quelli Movimento 5 Stelle procedono verso la strada delle “comunarie” per scrivere il programma e scegliere lista di candidati consiglieri e sindaco.  A gridare indignato sulle dichiarazioni degli esponenti della ex maggioranza rubeisiana, è il consigliere uscente Sebastiano Cubeddu, che in un seguitissimo post su Facebook spara a zero sulla coerenza del centrodestra.

Sebastiano Cubeddu, come vede l’invasione delle notizie sulle amministrative sulla stampa locale?

Qui si parla (e troppo) di candidati, alleanze e prese di distanza, ma nessuno mette davanti a tutto le necessità dei cittadini che devono tradursi in un vero programma di governo. Centrodestra e centrosinistra non sono assolutamente credibili, viste le rispettive difficoltà e litigiosità interne che li stanno dilaniando. In ognuno degli schieramenti ci sono interessi e aspettative troppo diverse e distanti dai cittadini“.

Il suo post di ieri ha creato un bel po’ di malumori, soprattutto a destra.

Ma con che faccia parlano ai cittadini di novità, svolte, responsabilità o ancor più capacità? Sono i responsabili di un tracollo che oltre che sui conti, si riversa direttamente sulle spalle dei cittadini, soprattutto quelli più bisognosi e da proteggere. Facciano emergere delle facce nuove, ammettano il fallimento e pensino ad altro“.

Come si prepara il M5S alle prossime amministrative?

“Da settimane è partita la macchina che ci farà decidere in piena autonomia la composizione della lista dei candidati consiglieri e la figura del Sindaco. Si tratta di una procedura democratica e condivisa, che sta andando di pari passo alla stesura del programma, perché per noi i contenuti sono ancora più importanti. A giorni renderemo pubblici i risultati del nostro lavoro”.

Questi alcuni stralci dell’intervento su Facebook di Cubeddu: “I responsabili d’un tracollo politico epocale per la storia amministrativa comunale: la spudoratezza di riproporsi! […] questi Signori e Signore […] altro non sono che i Consiglieri comunali del governo Rubeis/Di Palma (quest’ultimo per alcuni mesi in quanto vice sindaco); espressione, cioè, della più decadente e devastante (a voler essere clementi ed educati) storia politico-amministrativa di Guidonia Montecelio che ha visto: circa 42 milioni di euro di debito con rischio dissesto finanziario; commissariamento con necessità di intervento di tecnici chiesti alla Città Metropolitana; interventi dell’ANAC, procedimento penale per il vice sindaco e per alcuni dirigenti.
I cittadini cosa faranno? Li acclameranno per ringraziarli di dover pagare il massimo di tutte le tasse […] dimezzati tutti i servizi pubblici […] e annullati interventi sul sociale ed a sostegno dei redditi e della cultura? Non so cosa faranno i cittadini, ma io sin d’ora urlo la mia indignazione e se avranno la spudoratezza di presentarsi ancora alle elezioni amministrative manifesterò tutto il mio dissenso […] e le loro “gravi” responsabilità politiche e di governo fino a farli VERGOGNARE!”

Red

La foto di Sebastiano Cubeddu è di Massimo Marzano