Ufficiale: le elezioni all’11 Giugno – Guidonia Montecelio e Fonte Nuova al voto.

Si era fatta attendere molto la notizia ufficiale della date delle elezioni amministrative, ma alla fine il Ministro dell’Interno Marco Minniti ha sciolto la riserva: si vota Domenica 11 Giugno, con eventuale turno di ballottaggio domenica 25 Giugno.

Problemi di concomitanza con gli esami scolastici prima e con la possibilità (poi scongiurata dal Governo con delle leggi ad hoc) del doppio referendum il 28 Maggio, alla fine si è arrivati a quella che da tempo si ipotizzava come scadenza naturale delle giunte in tutta Italia.

Come si legge sul sito del ministero “I comuni interessati alla consultazione sono 1021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale, dove lo svolgimento delle elezioni è fissato autonomamente, anche in data diversa da quella prevista per le regioni a statuto ordinario.
Nel dettaglio, 153 sono i comuni superiori ai 15000 abitanti, di cui 25 comuni capoluogo di provincia (tra questi 4 comuni capoluogo di regione: Palermo, Genova, Catanzaro e L’Aquila) e 858 comuni inferiori ai 15000 abitanti.”

Nel quadrante Nord Est di Roma, salvo sorprese, le due città che andranno al voto saranno Guidonia Montecelio, commissariata da giugno 2016 a causa della mancata approvazione del bilancio da parte di quello che restava della maggioranza di centro destra dell’ex sindaco Rubeis, e Fonte Nuova, commissariata dopo le dimissioni del sindaco del PD Fabio Cannella a causa di scontri interni al suo partito.

In entrambe i comuni, a parte i proclami di qualche formazione minore, solo il M5S  ha ufficializzato il nome dei candidati alla carica di Portavoce Sindaco, (Michel Barbet a Guidonia Montecelio e Alessandro Buffa a Fonte Nuova) mentre si attendono le primarie del centrodestra il 9 aprile e che il centrodestra faccia la quadra.

Red